Translate

mercoledì 16 gennaio 2013

Table Mountain









Sud Africa 2009:
Città del Capo non sarebbe la stessa senza la maestosa presenza della Table Mountain.
Le pareti, alte 1000 metri (o 1086 per la precisione) torreggiano sul centro e sui molti quartieri che circondano la circondano, e il nome Table Mountain deriva della forma piatta, simile a una tavola.
Nei giorni di forte vento viene coperta da una “tovaglia” di nubi bianchissima, o table cloth.
Il panorama dalla cima è spettacolare, e nessuno dovrebbe mai lasciare la città senza essere salito almeno una volta sulla Table Mountain. Per salirvi ci sono due modi: in funivia oppure a piedi.
Il clima in cima alla Table Mountain può essere imprevedibile a causa dell’altitudine e quindi anche se in città fa caldo consigliamo di portare sempre un golf o giacca a vento leggera. D’inverno fa freddo e in rare occasioni può anche nevicare. All’arrivo in cima alla Table Mountain con la funivia troverai vari sentieri, in particolare ci sono tre anelli di diverse lunghezze. Il più piccolo, di circa 15 minuti, include tutti i migliori punti panoramici. ll secondo, di 30 minuti, aggiunge una vista verso sud, nella direzione della penisola, mentre il terzo è una variante più lunga.
Per arrivare fino in cima io ho affrontato il Platteklip Gorge, una delle vie più frequentate per salire in cima alla montagna. Il punto di partenza è sulla strada della stazione della funivia. Attenzione: il sentiero che parte proprio sotto la stazione della funivia non è Platteklip Gorge, ma un sentiero attrezzato difficile ed esposto. Platteklip Gorge è oltre la stazione, la partenza del sentiero è segnalata.
Il sentiero sale a zig zag in una gola, il panorama principale è quello della città.